IL SANTO DEL MESE | Santo Domingo

santo_del_meseProtettore dei viaggiatori low cost nasce a Carrù nel 1895 già maggiorenne e con un lavoro stabile (muratore). I genitori di Domingo benediranno per tutta la vita quel figlio partorito già barbuto e munito di cazzuola (la madre un po’ meno in verità). Nel 1910 la madre nuovamente gravida, dopo un sogno premonitore che le svelava la professione del nascituro (aviatore), al risveglio muore di crepacuore. Domingo, distrutto dal dolore, con i pochi soldi messi da parte decide di aprire in sua memoria un’agenzia viaggi. Muore nel 1937 di jet-leg.

Dal Vangelo secondo il signor Alpitour “Padre Nostro che sei nei cieli, non sia dirottato il tuo aereo”.


SAN DWICH
Protettore dei panini imbottiti, nasce a Camogli nel 1885 dalle briciole di un pic-nic. Figlio di un panettiere e di una salumiera, il giovane Dwich cresce nutrendosi di pane o salame. Nel 1903 la svolta: Dwich decide di sostituire alla o la e ed inventa il primo panino imbottito! Il successo è immediato e Dwich diventa uno dei cinque scapoli più ricchi di Camogli. Sono gli anni del crollo morale e spirituale. Nel 1913, Ronald McDonald apparsogli in sogno gli consiglia di non trascurare lo spirito. Dwich diventa alcolista. Nel 1914 Ronald McDonald riapparsogli in sogno gli spiega che con spirito intendeva un’altra cosa. Dwich si converte, rinuncia a tutti i suoi beni ed inizia predicare. Muore di emorroidi nel 1956. Dal Vangelo secondo Poldo Sbaffini amico di Braccio di Ferro “Pane al pane, pane al quadrato”.

SAN GIOVESE
Protettore dei vini da tavola. Nasce a Forlì nel 1893 dai fumi della fermentazione del mosto d’uva. A cinque anni, durante una festa di paese, cade involontariamente in una botte piena di vino (la leggenda narra che San Giovese uscì dalla botte incredibilmente asciutto ed insolitamente sobrio). Decisivo per la sua conversione l’ascolto della canzone “Maramao perché sei morto, pane e vin non ti mancava”. Muore nel 1950 per un attacco di gotta.
Dal Vangelo secondo Victor Hugo “Dio aveva fatto soltanto l’acqua, ma l’uomo ha fatto il vino!

SAN SET BOULEVARD
Protettore degli attori caduti in disgrazia. Nasce per esigenze di copione nel 1950 dalle schiume di una jacuzzi. Nel 1958 a soli otto anni recita nel telefilm “Gesù mio marito” una sitcom sulle donne adultere. L’omissione della virgola costringe l’emittente televisiva proprietaria dei diritti a sospenderne la trasmissione. “Non era una fiction sulla vita di Maria Maddalena” scrive nella sua biografia Arthur Scheppard regista della serie incriminata. Nel 1966 ha una piccola parte (la foglia di fico di Adamo) nel colossal “La Bibbia” di John Huston. Nel 1975 la locandina di Jesus Christ Superstar apparsagli in sogno lo spinge a convertirsi. Muore nel 1979 per un herpes fulminante.
Dal Vangelo secondo Lele Mora “Alla fine dei tempi però Gesù Cristo non si siederà più alla destra di Dio e sul trono di Dio ma sul trono di Maria De Filippi”.

SAN BUCA
Protettore dei golfisti alticci. Santo di natura prettamente concava e per tale motivo prediletto da chiunque abbia qualche cosa da nascondere. E’ frequente la sua invocazione in ambito politico: “per il potere conferitomi dall’abbondante Sambuca che ho in corpo io obbligo la ragione ad abbandonarci per sempre.” Da quando l’infervorato gruppo religioso dei Sanbucati si è votato alla commemorazione di San Buca, al mondo non esistono più buche naturali, fenomeno che ha preoccupato molti ambientalisti che ora si interrogano: meglio una sambuca oggi o una bistecca di balena domani? Una volta santificato, per questioni di praticità mutò SAM in SAN.
Dal Vangelo secondo Flavio Briatore “E Gesù prese il pane, lo spezzò e disse – E’ di ieri! – ”.

SAINT EXUPERY
Protettore degli aviatori con uno indubbio talento letterario. Nasce a Lione nel 1900 da una famiglia di nobili origini. Nel 1921 prende il brevetto da pilota ed acquista un aereo. Nel 1926 una sinusite virale emicranica lo riduce in fin di vita. Si salva barattando il suo bimotore con un aerosol. Nel 1930 Emanuele Filiberto apparsogli in sogno lo convince a convertirsi, a comprare dei sottaceti ed a scrivere “Il Piccolo Principe”. Muore in volo nel 1944 soffocato da un cetriolino. Dal Vangelo secondo il Barone Rosso “E Gesù moltiplicò i pani ed i pesci, Cimoli i debiti dell’Alitalia”.

+ Apri e leggi Tutti gli altri Santi di Servellu.it