Malaria Manifestazioni

sagre-sanbartolomeoalmare

Si sa! tira più un piatto di trenette che un carro di buoi.

A parte il traffico illegale di femori, la sagra resta l’investimento più sicuro. Se poi ci metti l’orchestrina di liscio il successo é assicurato. Lo sanno bene i sanbartolomeesi che da giugno a settembre vedono la loro post moderna cittadina trasformarsi nella regina della salsiccia alla brace.

Una sagra alla settimana, per tre mesi, senza soluzione di continuità (a parte la settimana a cavallo del ferragosto che resta gastronomicamente libera per permettere ai ristoratori ti contendersi liberamente quei quattro turisti mangioni che ancora frequentano l’asfittico golfo).

Volessi organizzare anch’io una sagra, che so, la sagra dei Donatori di Herpes! A chi devo chiedere?
(Domanda il cittadino Alfonso Papini che vorrebbe salutarci con un bacio ma noi rifiutiamo e ci congediamo con una semplice stretta di mano).

Una volta avresti dovuto chiedere al comune di San Bartolomeo al Mare. Oggi devi chiederlo a un signore.

Oggi (05/11/2013, ndr) in Consiglio comunale si discuterà anche di un’altra pratica che fa discutere da tempo, ovvero quella del regolamento dell’area manifestazioni. Il documento, già presentato e poi ritirato due volte dalla discussione consiliare, è stato rielaborato dall’Amministrazione con l’apporto dell’opposizione. (da La Stampa)

Da qualche mese l’area manifestazioni è stata data in concessione annuale (al signore, ma non quel signore) attraverso una delibera che come scrive anche il giornalista de La Stampa ha fatto un “po’ discutere”. Alcune associazioni di San Bartolomeo hanno infatti lamentato una scarsa informazione a riguardo.

“La pratica è stata chiusa in tutta fretta senza coinvolgere attivamente tutte le associazioni. Pure io che ho seguito attentamente tutta la vicenda, ad un certo punto non ho saputo più niente e mi sono trovato con la delibera bella che approvata” ci confida un sanbarolomeese scettico.

Probabilmente le imminenti elezioni hanno “costretto” la vecchia giunta (che poi è anche la nuova con un semplice cambio al vertice) ad accelerare i tempi… probabilmente. Tant’è che l’area manifestazioni ora ha un uomo solo al comando che organizza tutto… anche gli accordi con i vari fornitori di servizi, dal bombolaro all’assicurazione.

E qui casca l’asino (dicono sempre gli scettici).

“Negli anni precedenti ogni associazione stipulava una propria polizza allo scopo di assicurare l’area nei giorni della manifestazione. Stavamo rinnovando la copertura anche per quest’anno quando, ad una settimana dalla festa, ci è stato comunicato che la polizza in questione non sarebbe più servita perché era stata stipulata un’assicurazione globale che avrebbe coperto l’area per tutto l’anno. A questo punto noi avremmo dovuto solo pagare una quota del premio totale” ci spiega un volontario.

Niente di strano, anzi! Nell’ottica di una semplificazione normativa e di una razionalizzazione dei servizi il fatto di stipulare un’assicurazione globale è cosa buona e giusta, non fosse altro per il fatto che suddetta polizza è stata stipulata con l’agenzia Allianz di Albenga.

“Sposato con Tiziana, una figlia, Giorgia, studentessa, di 19, diplomato geometra, Valerio Urso lavora come assicuratore presso l’agenzia di Albenga della Allianz”. [comunicato stampa post elezioni 2014]

Valerio Urso, oggi sindaco, ai tempi dell’assegnazione dell’area manifestazioni era “solo” vice sindaco. Ma di certo per la polizza in questione é stata fatta una regolare gara e l’Allianz ha semplicemente presentato il preventivo più basso.

Una goccia di trasparenza in più avrebbe potuto significare qualche mal di pancia in meno.

Leggi “Per la precisione” – Chiarimenti relativi alla vicenda
Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

39 commenti su “Malaria Manifestazioni

  1. anonimoperforza

    La gestione dell’area manifestazini di sbam, che tutta la provincia di invidia, è sicuramente da ridiscutere. Fino a prova contraria è un bene pubblico.
    E’ vero che qualcuno ci ha investito molto (in denaro, tempo ed energie) ma lo stesso è accaduto nel passato senza che si arrivasse a questa situazione pararicattatoria (o così o niente manifestazione).
    Credo che una sorta di “comitato di gestione” sia opportuno, visto quanti ci operano, altrimenti la situazione prima o poi degenererà.

  2. giggi

    in italia c’è sempre lo stesso problema. prendiamo le spiagge!!! un privato su demanio pubblico affitta, investe e diventa praticamente proprietario. ma il demanio è roba pubblica e non una proprietà privata, investire (e guadagnare) non ti da automaticamente il diritto di diventarne il padrone. ma da noi le cose funzionano al contrario.

  3. Anonimo

    guarda che a scherzare col fuoco poi alla fine ci si brucia caro lord ciccio!

  4. rick

    considerando che alla fine i volontari che partecipano sono sempre più o meno gli stessi l’idea del comitato di gestione poteva essere la soluzione ideale.

  5. L’altra Imperia

    e una bella interrogazione della minoranza in consiglio comunale così chiariamo il tutto? nel bene o nel male. in diretta su Imperia TV.

  6. paola franceschini

    Arriva la minoranza…. come ho già scritto su FB capo cosparso di cenere perchè non sapevo nulla della polizza e di ciò che ne è derivato per le associazioni utilizzatrici dell’area. Per noi valeva il regolamento comunale che prevedeva quella che era la prassi ossia che ciascun utilizzatore stipulasse idonea polizza…. Certamente la polizza unica può essere più conveniente ma vanno giustamente suddivisi l’onere…. e la scelta. Per adesso abbiamo richiesto copia dell’affidamento (atto non soggetto a pubblicazione sull’Albo Pretorio) per verificarne il contenuto (diritti-doveri)… e per decidere il da farsi.
    P.S. nulla da dire sull’improvvisa riapertura della Partenopea, recupero delle aree sportive annesse e assenso alla loro sub concessione (venerdì 23 maggio) ad una ASD creata il 21 maggio? E sulla pubblicità “occulta” derivante dall’aver presentato il M&T presso la medesima pizzeria? E nulla da dire sul fatto che il porto è gestito “in prorogatio” ossia senza appalto con proroghe bimestrali dal 2007? E sul fatto (questo per alleggerire il commento) che si segnalano 4 passaggi pedonali tra la rotonda e l’autostrada ma, se verificate, sono tre soli? Come ho già detto tante chicche su cui lavorare e tanta necessità di supporto… per chi vuole la porta è aperta

  7. anonimoperforza

    Per quanto riguarda l’assicurazione annuale mi chiedo se la Golfodianese, che usa l’area per gli allenamenti tutto l’anno, paga qualcosa.
    P.S. Aggiorno i pedoni di Via Pairola che il quarto passaggio pedonale verrà fatto a settembre .
    Vi terrò informati sulla tempistica dei lavori.

  8. nomedifantasia

    dite la GV San Bart? c’è di mezzo il volley? appena nati e con una struttura del genere da poter gestire? Che culo!

  9. bastian

    Cara signora Franceschini, io sono quel bastian che qualche articolo fa aveva criticato l’approccio “dolce” alla campagna elettorale della sua lista. Leggendo questo articolo ed il suo agguerrito commento ricco di punti interrogativi aumenta il rimpianto. Confido in un’opposizione battagliera!

    Con stima

  10. paola franceschini

    4 risposte velocissime…. ASSICURAZIONE: il contributo del Golfodianese è uno dei”punti interrogativi”
    GV SanBart: il volley “tradizionale” non c’entra (per ora solo beach volley)….sì, concordo con la botta di fortuna ma anche sulla disponibilità finanziaria dimostrata (recupero struttura fatiscente in tempi da record)
    PASSAGGIO PEDONALE ASSENTE:memorizzo l’informazione…. so che è un intervento dovuto quale “onere di urbanizzazione”…. non capisco il ritardo..in fondo sono poche ore di lavoro
    CAMPAGNA ELETTORALE: Caro Bastian (contrario?) ho già risposto alle critiche nell’articolo di qualche tempo fa…. Non voler basare una campagna sulla “critica” non significava e non significa non vedere cosa non funziona… Opposizione battagliera? Sicuramente ma nei limiti delle nostre forze….. i temi, le perplessità amministrative sono tante ….. noi perciò confidiamo in una partecipazione attiva (ma non particolaristica, da orticello di casa)

  11. anonimoperforza

    ASSICURAZIONE GD
    Scommettiamo che loro non pagano?
    PASSAGGIO PEDONALE ASSENTE
    Colpa data ovviamene a ditta esecutrice lavori
    GV SAN BART
    A pensare male non si sbaglia mai in questo Comune. Chiedete in quel di DM e avrete risposte.

  12. PIERPA

    Anche il rilancio di Pairola è stato ragionato solo in chiave di profitto. Si è costruito tanto, male e senza pensare ad un contorno di servizi minimi garantiti. Mi immagino la pensionata che a Pairola ci andrebbe a vivere volentieri ma non ci va perché avrebbe bisogno dell’autista tutti i giorni anche per andare a prendere il latte.

    A meno che non si voglia creare l’ennesimo paese fantasma di seconde case è necessario pensare ad uno sviluppo coerente.

  13. Francesca Vano

    Ritengo necessario un incontro con i diretti interessati per superare il problema. Il regolamento , su tanti punti, è in contrasto con la convenzione firmata il 16 Maggio 2014. Tante sono le incongruenze. … dalla assicurazione al calendario manifestazioni, all’ affitto?
    IN ATTESA.

  14. livio tortorolo

    non pensate ad altro che farvi le scarpe a vicenda…dimenticando che c’è gente che le cose le fa solo col cuore….sono disgustato…veramente disgustato… a proposito visto che vi date la zappa sui piedi : i ricavi della festa del PD dove vanno a finire????? noi siamo rebatta buse… assolutamente al di fuori di tutte queste diatribe, facciamo una festa nella festa e quello che doniamo è pubblico e sulla bocca di tutti!!!! se non vi va di dipendere da quel ” SIGNORE ” la vostra sagra andatevela a fare da un ‘altra parte!!!

  15. Lord CiccioLord Ciccio

    ciao Livio,
    sarò breve e “circonciso”… nessuno ha messo in dubbio o criticato l’operato delle associazioni e dei volontari, né noi nell’articolo, né tanto meno i commentatori (anonimi o non, qualcuno forse anche volontario).
    Ogni associazione è libera di amministrare come vuole i propri introiti festivalieri (naturalmente in proporzione all’utile perché, sai meglio di me, che c’è chi fa un ottimo lavoro e quindi ottimi incassi come voi dei Rebatta, chi copre a malapena le spese, chi va addirittura in rosso) e gestirli come meglio crede (in modo lecito naturalmente ;) )… lungi da noi metterci il becco e dubitare della buona fede.

    Noi (di servellu) abbiamo semplicemente messo in discussione una convenzione fatta in fretta e furia, a cavallo di un’elezione amministrativa e in contrasto con un regolamento precedentemente redatto e, a quanto pare, ancora in vigore.
    Se poi è proprio quest’ultima cosa a farti “venire il vomito” allora non so cosa dirti… posso portarti una bacinella.

    spero di essere stato chiaro.
    un saluto.

    PS: quando si è chiacchierato informalmente di questa cosa la rappresentanza era abbastanza trasversale. C’erano volontari di tutte le associazioni coinvolte… anche perché, in larga parte, sono sempre gli stessi a tirare il carretto ;)

  16. Riccardo

    Sig, Tortorolo non la conosco personalmente ma mi permetta di dirle che il suo sfogo ha un qualcosa di cerchiobottista. Prima generalizza, poi inneggia all’amore universale, poi si scaglia contro una parte, dopo contro l’altra. Poi ad un certo punto lascia trasparire certe intuibili simpatie e chiude con quanto di più arrogante si possa dire, considerando che si sta comunque parlando di un’area tecnicamente sempre pubblica.

  17. livio tortorolo

    se volete parlare mettete nomi e cognomi !!! signor cerchiobottista…… se l’area è ancora pubblica è grazie a chi si è dato da fare, non certo a chi si si limita a sparare sentenze senza nemmeno conoscere i problemi!!! rimboccatevi le maniche e datevi da fare…a parlare dietro uno schermo sono tutti capaci….e con questo ho chiuso……. ANONIMI…fatevi conoscere!!!!!

  18. livio tortorolo

    PS sig Riccardo…… mi permetta di dirle che lei vaneggia

  19. Riccardo

    Guardi, io ho fatto 25 anni di volontariato presso una pubblica assistenza di Genova dove prima vivevo e lavoravo. Oggi mi godo la pensione, sarò in là con gli anni ma non vaneggio ancora per fortuna. Forse vaneggia lei che non ha ancora capito bene il senso dei queste conversazioni, o forse fa finta di non capire per poter buttare tutto in caciara. Non conoscerò a fondo i problemi ma almeno cerco di capire quello che leggo.

  20. nomedifantasia

    Ammetto Livio di essere un cagasotto, la mia precaria situazione lavorativa mi suggerisce di fare così.
    Ma a questo punto perché non tagliamo la testa al toro e mi spieghi bene tu come stanno effettivamente le cose? Così evitiamo incomprensioni e stupide accuse reciproche.

  21. Francesca Vano

    Io non sono anonima. Vorrei intanto dire che il sito Servellu non è il sito del PD. Io sono tesoriera del PD e vi assicuro che i bilanci sono perfettamente in regola. Due anni fa abbiamo donato 3000 Euro ad un comune terremotato. Purtroppo i nostri introiti sono pochi ed oltre a servirci per fare attività politica, la maggior parte di essi servono a coprire le spese per luce, imu, Tarsi, acqua,

    condominio per la sede di Cervo che ci è stata donata da Giovanni Cotta, deceduto da anni, militante del PCI.
    Noi non vogliamo fare alcuna polemica e difatti abbiamo chiesto un incontro con tutte le associazioni che usufruiscono dell’area manifestazioni per regolamentare e prendere alcune decisioni insieme. Non abbiamo nemici e non ne vogliamo avere. Riguardo all’area manifestazioni (a parte qualche anno di interruzione) abbiamo sempre fatto la festa de l’Unità che durava ben otto giorni. Allora tutte le strutture erano nostre, dai tavoli, alle pentole, al tendone, friggitrici e quant’altro. Le mettevamo a disposizione di tutti. Ora usiamo le attrezzature dei Donatori di Sangue a cui va il nostro ringraziamento; ciò non toglie che vorremmo vederci per porre alcune questioni risolvibilissime dal mio punto di vista. Tutto qua.

  22. Lorenzo Ansaldo

    In qualità di Segretario del PD di San Bartolomeo al Mare mi permetto di intervenire sulla questione.
    Sottoscrivo pienamente quanto postato dalla compagna Franca Vano (che non ringrazierò mai abbastanza per il suo lavoro nell’organizzazione della Festa de l’Unità).
    Mi spiace che si sia creata una polemica così aspra nei nostri confronti.
    Servellu non è il sito del PD. Mi risulta che Servellu (un plauso a Lord Ciccio per la sua attenzione a quanto avviene sul territorio) sia un blog di informazione in “salsa” satirica, e quindi tanto astio in alcuni commenti mi sembra fuori luogo e mi fa molto pensare….
    Come già detto da Franca Vano, era nostra intenzione solamente chiarire alcuni punti che, come dimostrato, avrebbero potuto generare confusione nella gestione dell’area manifestazioni.
    Sicuramente avrei preferito una riunione (magari pre-estiva) tra le varie Associazioni interessate in una sede maggiormente idonea (in Comune).
    Resto a disposizione per un incontro chiarificatore tra le parti e per eventuali chiarimenti sulla gestione della nostra Festa.

    Lorenzo Ansaldo
    Segretario PD San Bartolomeo al Mare

  23. uno

    Lord Ciccio Desiglioli perchè invece di rompere le palle con queste cose non vai al mare e prendi un pò di sole visto che sei palliduccio? Dicono che a farsi i fatti propri si vive molto meglio, io lo faccio e mi sveglio riposato e tranquillo tutte le mattine.

  24. livio tortorolo

    rispondo a Franca e Lorenzo chiedendo scusa perchè mi sono espresso male….non volevo attaccare il partito, ma il servellu che parla a vanvera e si permette di fare insinuazioni false e tendenziose…( quale satira??? ), senza essere nemmeno capace di contare fino a 16 ( tante sono le serate di sagra in tutta l’estate ) , per non parlare poi del monopolio dei fornitori da parte di qualcuno…. scusate ancora ma siccome questa persona fa parte di voi mi è venuto da rispondere così di getto… il prossimo anno fossi in voi al chiosco della birra ci metterei qualcun altro….ciao franca e ciao lorenzo…. gli altri anonimi se non hanno il coraggio di uscire allo scoperto che stiano solo zitti, anziani o volontari o altro ..siete solo dei codardi

  25. Lord CiccioLord Ciccio

    Caro Livio,
    ribadisco… se una rivoluzione gestionale (giusta o sbagliata che sia) passa per la stipula di una convenzione che si scontra tecnicamente con un precedente regolamento comunale ancora in vigore (come ribadito da alcuni informati commentatori non anonimi come Paola e Franca), mi sembra giusto domandare perché?
    Non abbiamo criticato le persone, abbiamo criticato il metodo. Si fosse fatto tutto alla luce del sole e coinvolgendo maggiormente tutte le associazioni, probabilmente si sarebbe arrivati allo stesso punto ma senza mal di pancia (per la cronaca la perplessità è abbastanza trasversale e coinvolge membri di più associazioni, più di quante tu creda… anche persone insospettabili).
    Comunque fammi sapere come posso contribuire il prossimo anno, visto che alla birra non posso più andare… magari vado ai fritti e me ne sto in disparte. O vengo e mi metto così, vicino a una finestra di profilo in controluce. Oppure non vengo per niente? Fai tu.

  26. livio tortorolo

    bah!! non ti seguo…io non parlo politichese…ora che ho capito che sei tu, secondo me questa te la potevi risparmiare, perché hai generalizzato troppo… mi sono sentito offeso per tutte quelle insinuazioni false e gratuite perchè mi sono sentito coinvolto….se vuoi fare dell’ironia e della satira su tutti i sindaci del mondo sei liberissimo, ma trovo disgustoso che tiri in ballo persone (quel signore) e situazioni che nulla c’entrano con i tuoi conflitti politici… tra l’altro sei riuscito a creare anche dei disguidi tra persone che si vogliono bene e sono cresciute insieme in mille situazioni…. ciao Dario..per me nessun rancore, ma datti una regolata!!!

  27. Marzo Fabio

    A me sembra che quando c’era da difendere il parco manifestazioni da progetti strani ( vedi campetto di calcio avendone uno in disuso ed abbandonato a cervo ) siano intervenuti solo i Rebattabuse ed i Donatori di Sangue 2 associazioni che visto l’affluire di gente alle loro sagre piacciono e divertono gli altri dove erano? lord ciccio onestamente mi spiace per voi hai visto sono venuto anche io alla vostra sagra ma al sabato sera c’erano 4 gatti 1 cane ed un paio di galline col tempo arrivera la gente ma per il momento la gente va dove c’è beneficienza e non dove c’è politica

  28. Lord CiccioLord Ciccio

    @ livio
    guarda che i disguidi non li ho creati io, non ho mai parlato a nome del PD ed il PD non ha mai parlato a mio nome. Come ha detto bene Lorenzo questo non è il sito di un partito. Ho citato “un signore” perché un signore, ahi lui, anche se involontariamente comunque c’entra. e per rendere chiaro come la gestione fosse passata dal comune ad al soggetto unico, che automaticamente (volenti o nolenti e nel bene o nel male) porta ad un accentramento. Ma non si è mai dato del farabutto a quel signore. Non sono state manco coinvolte le associazioni (quindi manco te) che in una storia del genere potrebbero solo essere “parte lesa”. E’ stata criticata una procedura e le naturali conseguenze.
    Se poi vorrai parlarne davanti ad una birra senza tasti e schermi di mezzo sono a disposizione.

    @ Fabio
    ripeto quello che ho detto a Livio. L’associazionismo non è mai stato tirato in ballo se non come “parte lesa” (e per deduzione). Siamo tutti volontari di qualcosa, come tu ben sai. prosit!

  29. Francesca Vano

    Spero che risolto il disguido, non perdiamo l’occasione di incontrarci tutti per affrontare situazioni come ho già detto, a mio parere con la volontà di tutti, di facile risoluzione, ma che necessitano chiarimenti. Spero che su questo saremo tutti d’accordo.
    Saluti

  30. Lorenzo Ansaldo

    @ Marzo Fabio
    Vorrei solamente informare Fabio che all’epoca della raccolta firme un contributo lo abbiamo dato anche noi (e la minoranza).
    Ovviamente per evitare che la nostra presenza fosse strumentalizzata politicamente a scapito della raccolta firme siamo stati molto defilati.
    A volte, per il bene finale comune, è meglio lavorare nelle retrovie e non apparire.

  31. Lorenzo Ansaldo

    @ Marzo Fabio bis
    I soldi per realizzare il campetto li ha messi il Comune di San Bartolomeo al Mare.
    Non poteva mica utilizzarli per sistemare il campo da calcio presente nel Comune di Cervo.

  32. Marzo Fabio

    Lorenzo hai ragione i soldi li ha messi il comune di San Bartolomeo ma non era meglio invece di rovinare un parco manifestazioni mettersi d’accordo i 2 comuni e valorizzare un campo come quello di Cervo dove ci abbiamo sempre giocato ed è un peccato vederlo li buttato? Adesso lo hanno sistemato dopo che altri ( tra cui Lord Ciccio ) hanno tagliato la foresta di erba che era cresciuta. Perchè sprecare soldi in cose nuove quando ce ne sono gia esistenti ed abbandonati

  33. Pingback: imperia: servellu cervo 13 luglio forza dario desiglioli e fabio /Imperia: firmata l’ordinanza per il ritorno al doppio senso in via Santa Lucia – Imperia notIZIE " chiappet E SATIRA's "servellu" l'erede di girmi

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>