Incredibile ma velcro

cervo-elezioni-2014-velcro

Avete presente il velcro, quel prodotto in nylon costituito da due strisce (una di tessuto peloso e l’altra di tessuto microuncinato) usato per creare una chiusura rapida e pratica senza bottoni o lacci?
Bene… dimenticatelo e concentratevi sul 25 maggio.

Alle prossime elezioni cervesi avremo una sola lista, “Vivi Cervo” del sindaco uscente Gianpaolo Giordano.
Una storia tutt’altro che già scritta anche perché, in caso di mancato raggiungimento del quorum, il Borgo della Musica rischierebbe il commissariamento* ed il conseguente stallo amministrativo per almeno un anno.
Cinque anni fa le liste erano quattro… le cause di questa falcidia di candidati? Il nostro collega Francesco Cirulli ha voluto chiedere ai cervesi il perché di questa improvvisa ignavia… questi i risultati:

40% tra lavoro e notifiche di Facebook non ho il tempo di pensare ad altro
25% dovrei fare troppe scale per arrivare in comune
14% colpa della crisi
11% nessuno mi ha invitato all’evento
07% non ci sono più le mezze stagioni
02% non so, non rispondo
01% avrei voluto ma non mi hanno capito

Questo misero modo tegnon l’anime triste di coloro che visser sanza ‘nfamia e sanza lodo” così Virgilio descrive a Dante (Canto III dell’Inferno) la figura degli ignavi. Dannati cacciati dal cielo (perché ne rovinerebbero lo splendore) e rigettati dall’inferno (perché i dannati potrebbero gloriarsi rispetto ad essi). Per questo Dante li colloca nell’Antinferno (che è un po’ come l’antibagno… per il catasto è già bagno ma sarebbe brutto farci la pipì dentro).

Eppure qualcuno c’ha provato:

Massimiliano Gaglianone e Ettore Chiappori hanno tentato di costituire una lista fino all’ultimo. Progetto naufragato in extremis perché buona parte dei candidati non aveva sotto mano una foto decente da mettere sul programma.

Luigi Diego Eléna, dopo una partenza a razzo, alla fine ha deciso di emigrare politicamente… si presenterà come candidato sindaco nel comune bergamasco di Costa Serina (Val Brembana).

Alla fine ha vinto la timidezza…

PS: Movimento 5 Stelle non pervenuto.

* il compenso per il commissario deve essere uguale all’indennità spettante al sindaco, più l’indennità di funzione spettante ai nove membri della giunta municipale ridotta di un quinto; dalla somma ottenuta va poi tolto il 10 per cento. Sempre uguale alla metà l’indennità del vice commissario. A tali spese occorre inoltre aggiungere quelle necessarie ai trasferimenti e al soggiorno presso l’ente locale per il periodo di tempo necessario all’espletamento dell’incarico conferito. Nel delineare le modalità di determinazione del compenso occorre peraltro tenere presente che i funzionari chiamati a svolgere le funzioni commissariali devono, in linea generale, comunque assicurare lo svolgimento dei compiti previsti per il posto di funzione cui ordinariamente sono preposti, trovandosi quindi impegnati nel contemporaneo svolgimento di due diverse funzioni (ovvero doppio stipendio). Fonte Uno che ha chiesto ad Un Altro che ne sa
Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

10 commenti su “Incredibile ma velcro

  1. un cervese

    io una mezza idea del perché me la sono fatta, magari poi ne parliamo bene a quattrocchi io e te.

  2. un cittadino

    Il fatto che ci sia una lista unica non è una buona motivazione per non votare, non c’è mai una buona motivazione per non votare visto che, oltre ad essere un dovere, è anche e soprattutto un diritto.
    Abbiamo esempi vicini di commissariamento (per questioni molto più gravi) e, dai discorsi di amici e colleghi che in quelle località vivono e lavorano, traspare una sensazione di immobilità amministrativa e sociale che non fa che accentuare le problematiche.
    Non voterò il signor Gian Paolo ma voterò scheda bianca perché in futuro voglio potermi lamentare con qualcuno che mi conosce e che posso chiamare al telefono.

  3. Lord CiccioLord Ciccio

    @ Anonimo
    ok, io ci metto la casa, tu porta il vino.
    @ PIERPA
    il solito dilemma… mi si nota di più se smetto di fumare e mi presento alle elezioni o se continuo a fumare e me ne sto in disparte (magari accanto alla frutta)?
    @ L’altra imperia
    il mare stanca e lo iodio rincoglionisce.
    @ Lucia
    se hai la connessione a manovella è faticoso uguale.
    @ un cittadino
    a meno che non mandino il commissario Winchester.

  4. Vox Populi

    c’era qualcuno che poteva presentarsi ma non ha voluto, vero Lord Ciccio!?

  5. Adriano

    l’unica maniera per uscire da questa situazione d’impasse è il comune unico, meno dispersione e una strategia più ad ampio raggio.

  6. un cittadino

    ma quelli che fanno tanto i critici e gli innovatori su facebook dove sono finiti? si sono legati alla sedia con il filo del modem? o quelli che per strada vantano idee rivoluzionarie e all’avanguardia? mi sarei aspettato di tutto ma non questo.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>