Che barba, che noia (Election Diet)

election-diet-2014-servellu

E’ la campagna elettorale più noiosa degli ultimi trent’anni (amministrativamente parlando).
Sarà per quei tre Berluscones che stanno concentrando attenzioni e velleità intorno ad un voto europeo che fino a cinque anni fa tirava meno di un carro di buoi zoppi. Sarà l’attivismo online che ormai impegna gran parte del nostro sgangherato hard disk cerebrale. Sarà che costruire una valida alternativa non è facile come dicono le istruzioni.

Sta di fatto che questa campagna elettorale per le amministrative 2014 (25 Maggio, ndr) ci sta scivolando addosso come i servizi sulla guerra in Siria mentre incidiamo un Sofficino con la forchetta.

VOTA IL SONDAGGIONE

Cervo Ligure
Nel borgo a strapiombo sul mare nostrum la monolista ha placato (o meglio congelato) gli animi.
Nessun subdolo e mordace riferimento a tortellini, massoni, comunisti, sindacalisti, preti immobiliaristi, perpetue glamour, baciapile, baciamani, sermoni, gomblotti, dei, dentisti, democristiani, vaffanculi, leghisti “with the others ass”, pentastellati, pentapartiti, pentagrammi, ginetti, giuggioli, latitanze libanesi… niente di niente.
Due comizi tra virgolette e un’accorata lettera a domicilio che illustra le conseguenze che avrebbe il mancato raggiungimento del quorum.

San Bartolomeo al Mare
Si sa… di questi tempi le campagne elettorali si “combattono” anche (o soprattutto) sui Social Networks, per questo abbiamo monitorato le pagine Facebook ufficiali di Valerio Urso e Paola Franceschini ma con scarsi risultati.
Poca carne al fuoco a parte una velata polemicuccia sull’ennesimo restyling della chicane di Via Pairola (è stata ridotta la siepe… un po’ come quando si va dal parrucchiere a fare la messa in piega, poi si torna a casa e ci si ripettina… soldi buttati nel cesso) e qualche foto di cuccioli morbidosi (calamite di “mi piace”, Dudù docet).
Speriamo solo che dal terriccio elettorale nasca qualcosa di fumosamente terapeutico.

Diano San Pietro
Calma piatta. Claudio Mucilli e Tiziana Biga sono molto poco attivi… pure su Facebook (anche se cercando su internet “officine sanpietresi” si trova questo).
Comunque i pastori vaganti che in questi giorni stanno scendono dalle montagne con le loro greggi parlano di una campagna elettorale serena e bucolica.

Buon voto a tutte/i!

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

7 commenti su “Che barba, che noia (Election Diet)

  1. Anonimo

    cervesi ,domenica tutti al mare ,si al commisariato che renderà fine a questa monarchia feudale che ogni anno fà arretrare il paese di 10 anni ,è ora di far saltare qualche poltrona se si vuole davvero un rinnovamento. Chi lavora bene non ha bisogno di mandare una lettera per ricordare il voto

  2. Fab4

    per fortuna c’è il tuo commento anonimo e privo di contenuti che salverà il mondo.
    fosse per gente come te saremmo sì tutti su una spiaggia, ma a far la fame!

  3. lollo

    era un po’ di tempo che su questo sito non si leggevano commenti di coglionazzi che si spacciano per alieni sbarcati sul pianeta terra l’altro ieri ma sono più complici dei complici. grazie anonimo!

  4. rick

    a voi cervesi va ancora bene, una lista congela tutto. noi a san bartolomeo siamo congelati con due liste e millecinquecento movimenti!!!

  5. un cittadino

    quindi la seconda lista non è stata fatta per colpa di un complotto? servizi segreti russi o servizi segreti americani?

  6. giggi

    Ai comizi tra virgolette ci sono anche le pizzette?

    Scusate la rima!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>