Avean del cul fatto trombetta

cervo-san-bartolomeo-diano-san-pietro

Manca un mese all’apertura dei seggi (25 maggio)… manca qualche ora al termine ultimo per la presentazione delle liste (25 aprile) ma ancora si naviga a vista. Poche le certezze, molte le indiscrezioni, un sacco di fave e un cacciatorino che si spella male.

Avete mai letto “Lo Zen e l’arte di presentare una lista“?
Arturo Calamaretti, autore dell’opera in questione, a pagina 35 scrive:

Preparare una lista è un po’ come cucinare un buon uovo al tegamino, devi imburrare bene la padella, distribuire omogeneamente l’albume e assicurarti che il tuorlo non si rompa altrimenti ti conviene sforchettare e optare per un più babelico uovo strapazzato.

Nel Golfo Dianese sono tre i comuni al voto: Cervo Ligure, San Bartolomeo al Mare e Diano San Pietro.


Cervo Ligure

Una lista sicura, quella del sindaco uscente Gianpaolo Giordano. La lista si chiamerà “Vivi Cervo” * (visto il nome è stato inserito in lista anche il milite della Croce Oro Riccardo Perato che sa usare bene il defibrillatore). Contro (forse) la lista dei consiglieri di minoranza uscenti Massimiliano Gaglianone e Ettore Chiappori che, all’ansante ricerca di papabili candidati, potrebbero avvalersi dell’appoggio di Jeeg Robot d’Acciaio e di tutti i suoi componenti.

In dubbio la lista “Cervo con Zeddapiras” che al momento deve risolvere il problema della scomunica da parte del vescovo di Albenga (per il punto 2 del loro programma, ndr) che impedirebbe agli zeddapiresi di attingere consensi dal serbatoio di voti della Comunità dei Baciapile che a Cervo Ligure ha un bacino elettorale ampio e radicato (si parla di un 47% circa, ndr).

Secondo indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione anche Luigi Diego Eléna avrebbe voluto presentare una lista ma, sempre stando a quelle “voci di corridoio”, nessuno l’avrebbe capito.

* letti i nomi di certi candidati anche “Redivivi Cervo” non sarebbe stato male.


San Bartolomeo al Mare

Due liste certe: Valerio Urso (per gli amici Barbara) da una parte e Paola Franceschini (Dario per le amiche) dall’altra.

Dopo l’approvazione della legge per il terzo mandato per i sindaci dei comuni sotto i 3mila abitanti, l’ex sindaco Adriano Ragni ha provato ad organizzare un’emigrazione di massa dell’ultima ora (San Bartolomeo al Mare ha 3.125 abitanti circa) per rientrare nei termini del provvedimento, ma la rottura del tasto INVIO del computer dell’anagrafe ha fatto saltare tutto. Adriano Ragni sarà comunque in lista come consigliere a sostegno di Valerio Urso. Con loro anche il Gabbiano Bartolo (turismo), la Chicane di Via Roma/Via Pairola (viabilità) e Ilaria Decaro, ex finalista di Miss Italia, nota al grande pubblico per non essere stata nominata ed inquadrata durante la diretta della kermesse.

Paola Franceschini ha invece optato per l’effetto sorpresa. Per tutta la campagna elettorale i candidati della lista “San Bartolomeo d’aMare” salteranno fuori da angoli bui facendo “Bu!”.


Diano San Pietro

Da una parte Claudio Mucilli (con dei Pissarello e dei Saguato in lista) e dall’altra Tiziana Biga (con dei Pissarello e dei Saguato in lista)… praticamente una faida familiare. Poi l’incognita Rifondazione Comunista che, secondo quanto riportato su un’antica pergamena del 1578, dovrebbe essere un partito politico di sinistra nato dalle ceneri del PCI.

Buon voto a tutti!

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

17 commenti su “Avean del cul fatto trombetta

  1. bunga bunga

    certo che passare da miss italia al comune di san bartolomeo non è come passare da “uomini e donne” al parlamento europeo.

  2. PIERPA

    Ho appena visto un tipo acquattato in un vicolo della Rovere. E’ già iniziata la campagna elettorale?

  3. rick

    mi avessero chiamato in tempo avrei potuto sistemare il computer dell’anagrafe evitando 5 anni di Urso.

  4. u megu

    A Cervo una sola lista?
    si vede che i cervesi hanno un forte senso civico!

  5. Francesca

    la triste realtà è che siamo diventati un ricovero per vecchi e i pochissimi giovanotti non hanno voglia di prendersi impegni amministrativi e sociali.

  6. Pinco Pallo

    A noi Cervesi il senso civico ce l’hanno infilato nel culo a forza…. e senza vaselina!!!!

  7. u megu

    però Pinco Pallo (immagino tu sia cervese!?) devi ammettere che è ormai raro trovare gente disposta a dedicare del tempo per collettività in maniera disinteressata. Non vedo in giro tanta gente disposta a dedicare weekend e festività agli altri così a cuor leggero.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>