‘Ndrangheta dianese – Nuovi nomi

diano-marina-imperia-cartolina-ndr

Seimila abitanti ed almeno sei famiglie influenti.

Dopo la pubblicazione dell’ultima Relazione della Direzione Nazionale Antimafia (vedi qui) relativa alle infiltrazioni mafiose in Liguria, ecco una lista di processi e relative sentenze che coinvolgerebbero altre tre famiglie dianesi (Attisano, Frisina e Tripepi) e che porterebbero a sei il numero dei nuclei familiari coinvolti (in precedenza erano state segnalate dagli inquirenti le famiglie Papalia, Surace e De Marte).

Dalle attività investigative e giudiziarie è stata infatti confermata un’ampia articolazione della ‘ndrangheta a Diano Marina, con famiglie che “contano” in grado di influenzare “non solo l’esito delle elezioni ma anche la gestione politica ed amministrativa” (all’interno anche riferimenti all’affaire Gestioni Municipali Spa).

Una mappatura nel dettaglio che vi consigliamo di leggere per intero, con all’interno sentenze, intercettazioni e trascrizioni di sms. Un lavoro certosino della Casa della Legalità che qui riportiamo in piccolissima parte… buona lettura.

La ‘ndrangheta a Diano Marina e la Lega Nord gli fa l’inchino

Diano Marina, Comune dell’imperiese conta circa 6.000 abitanti e ben 6 famiglie di ‘ndrangheta. Famiglie che contano e che non sono soltanto attive ma anche capaci di influenzare l’esito delle elezioni e quindi la gestione politica ed amministrativa.

Ne avevamo già parlato, anche replicando a Giacomo CHIAPPORI e Domenico SURACE, in merito alla questione della municipalizzata “GM SPA” – da noi sollevata e poi ripresa dagli organi di informazione come Repubblica -, ed avevamo anche scritto a chi di dovere, oltre che segnalato la telefonata di tal FRISINA che cercava di intimidirci.

La Direzione Nazionale Antimafia è tornata a mappare nel dettaglio, con l’ultima relazione del dicembre scorso, la situazione di Diano Marina (vedi qui). […] Il problema a Diano Marina non è chi indica la ‘ndrangheta, chi la denuncia e chi la persegue, ma la ‘NDRANGHETA ed il sistema di illegalità che questa impone inquinando economia, vita sociale, politica ed anche amministrativa. E questa lista, sintetizzata così che sia ben chiara anche nello “schemino“, è ciò che risulta agli Atti di inchieste e mappature ufficiali che in troppi hanno voluto (e vorrebbero) ignorare…

cosche-diano-marinaDalle attività investigative e giudiziarie è stata, infatti, confermata un’ampia articolazione della ‘ndrangheta a Diano Marina con, in particolare, la presenza di:

FRISINA Rocco, deceduto a Diano Marina nel 1994, indicato agli Atti come appartenente alla cosca dei PELLEGRINO-FRISINA di Seminara (RC);
famiglia SURACE legati per vincoli di parentela alla ‘ndrangheta ed in particolare alla famiglia GALLICO di Palmi (RC), la stessa cosca a cui fanno capo di SGRO’ a cui recentemente sono state poste sotto sequestro le imprese con cui operavano nell’imperiese;
DE MARTE Salvatore, Michele e Antonio ed il cugino DE MARTE Rocco, imparentati con gli esponenti della cosca “SANTAITI-GIOFFRE” di Seminara (RC) e con i noti fratelli PELLEGRINO (originari di Seminara – RC ma residenti e operativi a Bordighera – IM) legati per vincoli di parentela all’altra nota famiglia “imperiese” dei BARILARO;
PAPALIA Giovanni (cl. 57) e Francesco (cl. 49) imparentati con la famiglia SURACE di Seminara (RC) e citati esplicitamente nell’ambito della maxi inchiesta “IL CRIMINE” della DDA di Reggio Calabria.
– famiglia TRIPEPI collegata alla cosca OTTINA’-SPINELLA di Seminara (RC). […]

Nella notte tra il 15 ed il 16 settembre 2005, nel comune di Diano Marina (IM), si verificavano dei danneggiamenti mediante l’esplosione di colpi di armi da fuoco nei confronti dei sottonotati obiettivi:

* ristorante “Il pozzo dei Desideri”, ubicato in Diano Marina (IM) via C. Battisti n. 23, gestito dalla società “PIZZERIA LA QUIETE di ATTISANO NICOLA & C. s.n.c.”, di cui fanno parte:
– ATTISANO Angelo residente a Diano Marina via C. Battisti n. 23, indirizzo presso cui domicilia anche il figlio ATTISANO Giuseppe;
– ATTISANO Nicola, residente a Diano Marina (IM) via C. Battisti n. 17, figlio del predetto Angelo.
Gli ATTISANO, compresa la moglie di ATTISANO Giuseppe, tale BRISINDI Anna Maria, sono imparentati con i noti mafiosi SANTAITI; […]

Ma non è ancora finita… [leggi tutto su Casa della Legalità]

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

12 commenti su “‘Ndrangheta dianese – Nuovi nomi

  1. LUCIA

    SE QUESTA E’ LA SITUAZIONE LA COSA E’ MOLTO PREOCCUPANTE, COSA DICE L’AMMINISTRAZIONE?

  2. Mauro65

    ma qualcuno comunica questi atti alle forze di polizia locali o si è rotto il fax? Ci sono sentenze del 2005, di 9 anni fa, cosa si è fatto di concreto a parte negarne fermamente la presenza?

  3. Baudine

    La situazione è drammatica. Nell’indifferenza (voluta ?) di molta gente la criminalità si è ramificata nel nostro territorio. E’ diventato un argomento tabù.

  4. occhioNoNvede

    la signora Lia mi ha chiesto se l’ndrangheta si prende anche se hai fatto il vaccino.
    Rispettando gli ordini di partito alla signora ho risposto che a Diano Marina l’ndrangheta non si prende perché siamo pulitissimi e l’acqua è potabile.

  5. Lord CiccioLord Ciccio

    @malagna
    le pistole ad acqua dei vigili al massimo possono inumidire il brasato.
    @occhioNoNvede
    hai fatto benissimo ma ricorda alla signora Lia che anche il sesso non protetto potrebbe crearle dei problemi.
    @Baudine
    il tabù fa sesso… o gioco in scatola.
    @Mauro65
    segnali di fumo!
    @lucia+dianese+giggi
    chiedere all’ex assessore all’arredo urbano.

  6. sergio

    Avete letto nei giorni scorsi qualche tipo di reazione ufficiale da parte dei nostri amministratori?
    Avete letto di qualche protesta ufficiale da parte della cittadinanza e delle forze di minoranza?

    Io non ho letto nulla, è finito tutto sotto il tappeto e le ditte di famiglie coinvolte continuano a montare e smontare impalcature come se niente fosse. Ho più problemi io per qualche multa non pagata ad Equitalia che loro.

    Vorrei ringraziare ufficialmente quanti, in questi anni, hanno fatto come gli struzzi (cittadini, amministratori e forze dell’ordine). Grazie di cuore!

  7. Lucia

    fatevi un piccolo giro a diano e parlate con qualcuno, vi accorgerete che nulla è cambiato anche perchè su 6000 abitanti pochi non hanno avuto a che fare con certi individui.

  8. Gabriella Muratore

    Il peggio ,veramente detto con tristezza ed impotenza è in tutto l’organico della caserma di Diano Marina ed il suo vertice me è responsabile

  9. Nam

    È vero. Povero Dario… lui ha vissuto personalmenente la persecuzione da parte dei carabinieri di Diano Marina!!!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>