Palme cadenti

punteruolo-rosso-diano-marina-palme

A Diano Marina il pericolo è dietro l’angolo o più precisamente sotto l’albero.
Passeggiare per la città degli aranci amari è diventato un terno al lotto, l’incolumità dell’ignaro cittadino è messa a repentaglio dalla caduta incontrollata di palme malaticce.

Da mesi cittadini col pollice verde segnalano il problema al Comune che tra una sagra e un’elezione di Miss Costume Ascellare non ha ancora trovato il tempo di mettere in sicurezza le insane Arecaceae.

L’amministrazione Dianese continua a dimostrare la sua inefficienza e l’assoluta e preoccupante mancanza di responsabilità per l’incolumità dei cittadini per quanto riguarda le palme malate, colpite da punteruolo o da qualche patogeno fungino. Lettore di Riviera24

Qualche giorno fa il cedimento della palma di Villa Scarsella ( Norma per gli amici) crollata contro il muro perimetrale della villa invadendo anche parte del sottostante Vicolo dello Schiavo. In via precauzionale la Polizia Municipale ha cambiato bar.

“Ho letto stamattina la sterile ‘difesa-accusa’ dell’assessore al verde pubblico di Diano Marina per quanto riguarda la mancata tempestività d’intervento su due palme di villa Scarsella nel mese di Giugno. Tempestività richiesta da protocollo regionale e mancanza che ha permesso al parassita ‘Punteruolo rosso’ di attaccare irrimediabilmente altri esemplari vicini. Basta fare gli ‘scaricabarile’ ma chi pagherà l’enorme danno ambientale? Chi pagherà l’abbattimento? Chi pagherà i privati che avranno palme infestate e dovranno abbatterle per il mancato dialogo tra amministratori e funzionari? Tindaro D’Agostino

Immediata la replica del primo cittadino Giacomino Chiappori:

Il punteruolo non è né nero, né tantomento verde… il punteruolo è rosso. I tentativi di una certa sinistra di destabilizzare Diano Marina e la sua amministrazione non avranno conseguenze sulla solidità della giunta e non intaccheranno la fiducia della gente. I coleotteri bolscevichi non ci spaventano.

Decisa anche la risposta dell’assessore al Verde pubblico Bruno Manitta:

Sogni iee chi divrebbi bagniri i pilme ma nin si chie diri.

Comunque se cercate dell’ombra scegliete un pino!

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>