Italia dei Valori di chi?

italia-dei-valori-imperia

E’ partito il Sappa-bis. In una provincia dove i treni non esistono più ed i pullman passano ogni due o tre giorni parlare di “partenze” è forse inappropriato.

Diciamo che il Sappa-bis ha visto la luce (a sole siamo ancora messi bene, ndr) e approvato la pratica sugli equilibri di bilancio (la Waterloo della giunta precedente), con l’appoggio del gruppo “Uniti” (PdL) e di Paolo Balloni (IdV)… Paolo Belloni… IdV?

Le notizie sono due:

  1. esiste ancora l’Italia dei Valori
  2. l”Italia dei Valori tiene a galla la zattera di Luigino

La presenza in aula del consigliere dell’Italia dei Valori ha garantito il numero legale e la conseguente approvazione della pratica sopraccitata. Fuori dall’aula i consiglieri del Partito Democratico e i “dissidenti” Fabrizio Gramondo e Gabriele Saldo (gruppo “Uniti ma ho un sassolino nella scarpa”).

Prossimo passo il “rimpasto” invocato dal panettiere di Luigino (dentro Antonio Parolini e Ornella Arimondo – fuori Andrea Artioli, Cristina Barabino e Giacomo Raineri).

PS: Ma vi ricordate quando l’Italia dei Valori raccoglieva milioni di voti condannando gli inciuci e parlando di trasparenza e politica “dal basso”? Poi com’è finita? La storia si ripete e non è colpa dell’Alzheimer.

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>