Viabilità imperiese

imperia-viabilità-traffico

Dal Secolo XIX di ieri

L’istituzione della commissione speciale viabilità ha spaccato la maggioranza consiliare. Nonostante i “capricci” della Lega Nord che ha pestato i piedi per ottenere il rinvio della pratica al primo punto dell’ordine del giorno della seduta consiliare dell’altra sera, l’argomento non solo non è stato rinviato, ma l’istituzione della commissione speciale sulla Viabilità è stata approvata all’unanimità. […] Secondo alcuni la richiesta della Lega Nord di rinviare la pratica era motivata dalla necessità di valutare meglio la composizione dell’organismo consiliare, altri invece sono più propensi a credere che i leghisti abbiano mal digerito l’istituzione della commissione, considerandola, a torto o a ragione, una sorta di “organo di vigilanza” sull’operato del loro assessore. Insomma non la volevano e così hanno messo in atto una plateale protesta disertando i lavori del consiglio.

Antonio_GaglianoUno splendido e non troppo mascherato spot elettorale in favore degli amministratori pidiellini, tanti, probi e belli (tra questi anche il candidato Marco Scajola) e contro i nemici/amici della Lega Nord, pochi, capricciosi e brutti (“il Pdl, forte di 24 consiglieri, aveva, pur con qualche assente, i numeri per proseguire la seduta senza preoccupazioni di sorta”).

Ma la viabilità imperiese è un problema da sempre, da secoli… nel 1647 Goffredo di Roccasudata, mercante piemontese, scriveva:

“Venuto da Alessandria per mercanteggiar pescetti, mi ritrovai per Oneglia che nessuna strada il carro passava. Mercati buttati ogniddove e cantieri per ingrassare le tasche del satrapo, arrestavano l’andar dello mio barroccio. Sopravvenuta cagione di partir e tornare in Alessandria mi dissi “Ne più mai  le mie gambe traverseranno codesta torva contrada”.

CONSIDERATO CHE

  • L’assessore alla viabilità Antonio Gagliano è anche uno dei candidati per Lega Nord alle Regionali 2010 (“contro” i candidi Scajola, Barabini & C.)
  • Lega Nord e Popolo della Libertà  si amano e si odiano ma più si odiano.
  • l’edizione imperiese de “Il Secolo XIX” è quasi peggio de “Il Giornale“.

Brindiamo alla libera informazione imperiese! E alla viabilità…

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

5 commenti su “Viabilità imperiese

  1. Serfabius

    Mentre si brinda alla libera informazione Vi ricordo che nell’Imperiese un blog interessante e diretto IMPERIASPARLA, pare sia stato oscurato, e chissà poi perche, la libertà di parola vale solo tra i semplici, se tocchi qualche altolocato prima ti oscurano poi piano piano ti eliminano, se non mi sentite + mi hanno eliminato.

  2. Lucio di Im.

    a me mi dispiacie che imperiasparla non c’è più, io la leggievo volontieri anche quello, ma non mi pare che aveva contenuti contro il bene di tutti che così doveva essere osCurato, a me mi sembra strano

  3. Anonimo

    la redazione del secolo è a casa di Scajola, è lui a decidere cosa deve e cosa non deve essere pubblicato. col nipotino candidato era giusto dare un colpetto alla lega, il vero avversario del clan. la sinistra conta poco e niente.

  4. analista

    Penso che tra secolo XIX, La stampa e Imperiaparla ecc. la tua riflessione sulla vicenda Lega-Pdl sia quella che ha colto maggiormente nel segno.
    Infatti tutte queste polemiche, strisce blu, dichiarazioni, smentite, attacchi del capogruppo Fossati alla LEGA NORD, sono il risultato della paura del PDL di veder diminuire i consensi elettorali, soprattutto alle elezioni provinciali, in favore della LEGA NORD.
    Quest’ultima è in costante aumento sia alle comunali che alle europee che, grazie “all’onda lunga” del consenso nazionale potrebbe travolgere gli equilibri (o meglio disequilibri) di questa provincia. Infatti un maggior consenso della LEGA NORD alle provinciali metterebbe a rischio la “maggioranza assoluta” del PDL, rendendo necessario la “buona convivenza” con la Lega Nord. Altrettanto accadrebbe, e forse con maggior preoccupazione del PDL, se la coalizione PLL-LEGA NORD vincesse le regionali. Il risultato sarebbe un maggior potere politico contrattuale della LEGA NORD e come logica conseguenza una riduzione dell’egemonia del PDL.

    Leggete queste:
    http://ricerca.repubblica.it/repubblica/archivio/repubblica/2009/06/10/onda-lunga-della-lega-conquista-mezza.html

    http://www.agoravox.it/Claudio-Scajola-sconfessa-la-Lega.html

    http://blog.panorama.it/economia/2009/01/28/governo-fiat-vertice-sullauto-si-studia-un-pacchetto-da-300-mln/

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>