Cassate a Sanremo

zoccarato_sanremo

Ascoltavo un avvocatessa decantare le doti della legge italiana; della possibiltà che dava all’interpretazione alla saggezza dei giudici e così via. Ci ricordava sorridendo l’incapacità del marito ingegnere col suo cervello quadrato a giudicare… era un figlio della certezza!!!

Fantastici quegli anni!! Oggi invece mentre nel nosocomio di Costa Rainera sfogliavo la Stampa sgranocchiando una mela: A Sanremo vogliono fare pagare i posteggi anche ai disabili, se sono situati nelle aree blu. Diavolo di un Zoccarato e della sua giunta. Da una parte i bambini dell’Unicef e dall’altra i disabili. Diavolo! Con una mano da ai bambini malati di SIDA, dall’altra si accanisce contro i diversi. Geniali! Più che utili, genialissimi. “L’educazione civica si va a fare fottere!!!” Pensavo.

A quando Gattaca? Ci siamo vicini gridavo. Eppure mi sembrava strano che il PDL che da una parte blocca la ricerca sull staminali, dall’altra invoca il mito dei superuomini . Ma mica tanto se sono cattolici e poi sono pluridivorziati.
Gattaca. A quando Gattaca?

Poi però leggo l’articolo e scopro che il comune sta solo valutando l’opportunità di fare pagare al parcheggio ai disabili in aree blu. Perché? Perché la cassazione ha dichiarato che ciò è lecito. Non è corretto esentarli. Vorrei sapere chi minchia a proposto la domanda a codesti giudici supremi.

Intanto il mio sguardo viene rapito da un’avvenente studentessa in jeans alla fermata del bus e mi sovviene che se sono stretti non c’è violenza: Così ha dichiarato la cassazione: che fossero in vena di cassanate o cassate?

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>