Sottopassopoli

sottopasso_diano-marina

“Non vogliamo essere dimenticati dall’Amministrazione comunale. Anche se viale Kennedy non e’ nel centro cittadino o non fa parte del Centro integrato di via C’Entro, vi chiediamo la potatura e la disinfestazione degli alberi, la pulizia e la disinfestazione delle aiuole, la potatura delle rose, il lavaggio dei marciapiedi, il lavaggio dei cassonetti dell’immondizia, il potenziamento dell’illuminazione. La citta’ di Diano Marina e’ fatta non solo dalla piazza del Comune e dall’isola pedonale. Ci sono tante altre zone, come la nostra, con strade abitate da numerosi turisti e residenti, tenute in vita da gente come noi”

dichiaravano a La Stampa esercenti e residenti di Viale Kennedy, da qualche mese nuova sede del mercato settimanale (quello che ha tolto gli ultimi parcheggi gratuiti).
Poi si sa… i mercatari non brillano certo in pulizia… ed ecco il già grigio viale diventare ancora più grigio.
Il consigliere comunale delegato all’Arredo urbano, Olga Tafuri, si giustifica così:

“Purtroppo le disponibilita’ di spesa del mio settore devono fare i conti con il patto di stabilita’. Alcuni interventi che ci hanno chiesto non sono possibili sino al 2010, quando ci sara’ il nuovo appalto per la cura del verde pubblico. Entro breve tempo qualche piccolo lavoro sara’ invece possibile, per quanto riguarda la cura degli alberi e delle aiuole. Ma non di più”.

Non ci sono soldi? E tutti quelli che l’amministrazione ha dissipato finanziando pirotecniche belinate e lavori malfatti, disfatti e rifatti?

E il sindaco Angelino cosa dice? Angelino ha altre gatte da pelare, Dino Sciolli si è svegliato dal letargo e ha rotto le balle sul sottopasso, che sarebbe un abuso edilizio ma se tutto va bene passa una sanatoria che legalizza gli abusi edilizi compiuti da amministrazioni scajoliste e tutti amici come prima.

Se poi la sanatoria non dovesse passare, si abbatte e si ricostruisce, così si indice una nuova gara d’appalto e si fa contento l’amico dell’amico dell’amico che ha un’impresa specializzata in edilizia abusiva.

O, male che vada, si fa un salto in centro e si chiede una sponsorizzazione in nero a qualche amico che non è riuscito a riciclare tutto e ha bisogno di liberarsi di qualche banconota fuligginosa.

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

2 commenti su “Sottopassopoli

  1. Dianese

    Bazzano e Lodo Alfano, finalmente la legge è un pò più uguale per tutti.
    Non ci speravo!

  2. MICHELE

    MA I DIANESI COSA DICONO? PER STRADA NON SENTO COMMENTI E NON NOTO STUPORE, A LORO VA BENE COSI’?
    LA POLITICA NON INTERESSA PIU’, MEGLIO TAPPARSI ORECCHIE, BOCCA E OCCHI E FARSI I FATTI PROPRI.
    UN PO’ D’ORGOGLIO!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>