Il pagliaccio Strescino

pagliaccio

paolo-strescino-imperiaNon si offenda il gggiovane sindaco della città meno città del mondo.
Il mio è un complimento, anche perchè “è più difficile far ridere che far piangere” (cit. Erio) e questo il buon Strescino lo sa.

Così eccolo allestire uno spettacolo comico ad hoc, uno show che per i prossimi cinque anni allieterà le ventose giornate imperiesi. Un regalo alla sua città e ai suoi concittadini. In esclusiva per Servellu.it ecco una breve raccolta degli sketch più esilaranti.

Il Porto di Imperia essepia

Un ministro dal cognome edile decide che la sua città ha bisogno di un porto enorme e chiama un suo amico che ha una ditta che costruisce solo cose enormi. Poi fonda una SpA dove infila qualche amico e qualche nemico da far tornare amico e posa la prima pietra. Il neo eletto sindaco Strescino dichiara volutamente che i lavori del porto procedono a gonfie vele. Lui sa che non è vero, che è tutto un casino, ma lui è un pagliaccio, un umorista, la sua indole è far ridere. Si crea un equivoco e la situazione comica è assicurata.

Podestà, podequà

Nicola Podestà è un signore che dal 1994 gestisce lo storico osservatorio meteorologico di Imperia. Dopo anni di onorato servizio Podestà viene sollevato dal suo incarico e sostituito con Beppe Enrico, dirigente del settore ecologia del comune e con altri diversi incarichi ma in regime di partime e quindi “fuorilegge”. Il pagliaccio Strescino adduce motivazioni economiche, Podestà si offre di ricoprire l’incarico gratis, Strescino parte per una vacanza a Tenerife e stacca il cellulare.
Poi il colpo di scena. Ad un giornale scandalistico spagnolo Strescino dichiara: “Ho mandato via Podestà perchè mi stava sulle balle, mi indicava la luna e poi la copriva col suo dito, questa cosa mi ha sempre dato sui nervi”.
Nel finale il goffo ed insicuro ingegner Beppe Enrico decide di amputarsi tutte le dita per non fare la fine di Podestà.

To be continued…
Buon divertimento!

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

16 commenti su “Il pagliaccio Strescino

  1. Grock

    Ma va là Lord Ciccio che intanto a Imperia i voti alle regionali tuo papà non li cucca.

  2. Lord Ciccio

    Caro Grock,
    d’accordo che ad Imperia le questioni economiche, politiche e legali vemgono ormai definite in un luminoso ufficio sopra ad un tabacchino e che quindi suddetti esilaranti sketch si risolveranno come d’incanto in una bolla di sapone, ciononostante mi sarei aspettato una difesa d’ufficio più inerente ed articolata, specie se elucubrata da un commentatore così vicini al sindaco, almeno per professione.

  3. Dianese

    se la cantano e se la suonano. i nipotini di berlusconi si credono ormai entità superiori impunibili e ingiudicabili. si fanno le leggi e si autoscagionano e non perdono neanche il tempo a spiegare le cose a noi poveri sudditi. Noi dianesi lo sappiamo bene.

  4. Pietro

    questo è solo l’inizio e cinque anni sono lunghissimi.
    FORZA PROF

  5. Lord Ciccio

    @ Antonio

    Più che terribile direi dirrettamente proporzionale o speculare…
    “per dipingere una parete grande ci vuole un pennello grande”

  6. Pingback: Servellu.it » Blog Archive » La settimana “tout court” #5

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>