Peace&Drink a San Giovanni

peace_and_drink_san_giovanni_cervo_corallini

peacedrinkE’ apparso all’improvviso, senza che nessuno sospettasse nulla…in questo modo un enorme striscione recante la scritta “Peace & Drink” ha decorato da par suo le anonime impalcature che ricoprono la cara e “vecchia” chiesa di San Giovanni. Un fatto unico che per la sua originalità ha attirato l’attenzione del quotidiano “Il Secolo XIX” che, Giovedì 8 Maggio, al “telo goliardico” ha dedicato un articolo, corredato di foto, con il titolo “Peace & Drink a San Giovanni”.

Il nostro giornale, non potendo restare indifferente ad un avvenimento simile ha deciso, in pieno clima di “par condicio“, di dedicare largo spazio alle opinioni dei cittadini. Per questo si è deciso di dedicare metà articolo ai pro e metà a chi con quei quattro pezzi di stoffa si sarebbe volentieri pulito il…

I PRO
Tra i primi a commentare la vicenda Luca che nelle sua e-mail ha scritto “Un gesto originale e simpatico, meglio appendere uno striscione che imbrattare i muri con sigle incomprensibili”; al nostro amico Luca fa eco Fabrizio che ci dice “Non capisco la condanna del Drink, evidentemente la parola Peace ai più non dice niente”. Sara invece ci scrive “Potevano lasciarlo più a lungo, evidentemente non era abbastanza remunerativo, meglio una pubblicità”. Filippo inoltre ci dice “E’ una cover ironica ed originale dello slogan Peace & Love, poi mi sembra che per la chiesa cattolica sia più tabù il Love che il Drink”. In ultimo riportiamo le parole di Giorgio “Il Drink da un’idea di convivialità, di comunione, di scambio d‘opinioni, di Pace!”.

I CONTRO
“Era domenica e mi stavo recando, come di consueto, alla Santa Messa delle 11 nella parrocchiale di San Giovanni. Ed eccolo: l’osceno striscione pendeva sulla facciata adorna di stucchi e marmi…un messaggio chiaro, incontrovertibile, “peace and drink”, pace e bere. Si tratta dell’atto organizzato di un gruppo di empi, di un insulto al quadrato da parte di persone senza arte né parte. Facciamo attenzione e non permettiamo che chiunque possa, nel nostro piccolo borgo antico, esprimere in maniera così spettacolare le proprie opinioni o semplicemente compiere un gesto goliardico di dimensioni titaniche.

E’ pericoloso l’uomo che ride, perché l’ironia è l’arte del maligno… mentre è giusto avere poche, semplici, incontestabili certezze. Per me, per esempio, la Terra è piatta e sta al centro dell’universo. Elvis vive. Berlusconi è al governo per farci del bene. Gli americani sono andati in Iraq per liberare le popolazioni del posto. Il cielo è blu sopra le nuvole. Sfido chiunque a dimostrarmi il contrario“. di Lord Ciccio

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>