Dov’è Putenburgo?

putenburgo-servellu

Dov’è Putenburgo?

Un quesito amletico, un dubbio che ci accompagna da anni, una località sconosciuta, un paese dei balocchi, un harem impervio? Cosa sarà questa benedetta Putenburgo? Lo abbiamo sentito pronunciare e ne abbiamo immaginato l’aspetto ma il tutto si è limitato ad una semplice supposizione.

Ce ne hanno parlato tutti, dai nostri genitori ai nostri carissimi amici, dai grand parents fino a quel piccolo ragazzetto che per un istante abbiamo accompagnato e che in un attimo di insicurezza e timore ci disse: “Mica abito a Putenburgo!”. Putenburgo un sinolo tra Burgo, che indica il Borgo (Il paese, la località) e la Puttana che nella concezione simpatica del termine potrebbe suggerirci sia la stravaganza sia la distanza sia l’in consuetudine. Putenburgo è la fantasia, l’immaginazione, la lontananza che tu sai (e Nilla Pizzi docet) è come il vento.

Putenburgo simboleggia la nostra paura dell’ ignoto, il timore del “Io non ti conosco, io non so chi sei”, tutto ciò che oltrepassa i confini dell’abitudine, è l’insicurezza e la libertà. Viviamo circondati da piccoli punti fermi che a Putenburgo rischieremmo di perdere e questo ci spaventa, Putenburgo è la capitale delle nostre paure, Putenburgo è l’agnosticismo fatto a città.

Dopo aver letto questo post mi sento?
  • Entusiasta
  • Soddisfatto
  • Divertito
  • Indifferente
  • Deluso
  • Arrabbiato

Condividi questo articolo:


banner-pirl-harbor-diano-marina

Commenta l'articolo

  • WordPress
  • Facebook

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>